Articoli in evidenza

Introduzione al disturbo borderline: sintomi

Cos’è il Disturbo di Personalità Borderline?

Il Disturbo di Personalità Borderline è un tipo di disturbo mentale che ha effetto sui vostri atteggiamenti, idee, comportamenti che può rendere la vostra vita davvero difficile. Molte persone sperimentano questo tipo di disturbo, a diversi livelli. Ci sono una serie di sintomi che una volta riconosciuti possono essere trattati mettendo in pratica una serie di consigli, tecniche e terapie per voi stessi o una persona cara.

Quali sono i sintomi del DPB?

Se leggi questi sintomi e scopri di sperimentarne cinque o più, c’è una possibilità che tu soffra di DPB. Presta particolare attenzione sopratutto se provi questo genere di disagio da un lungo periodo di tempo o se questi sintomi hanno un forte impatto sulla tua vita quotidiana:

 

  1. Sei preoccupato che la gente ti abbandonerà – e ne soffri molto – e pensi che faresti qualsiasi cosa per evitare che questo accada.
  2. Provi intense emozioni che possono durare da poche ore ad alcuni giorni per esempio: ti senti molto felice e fiducioso di mattina e scoraggiato e triste nel pomeriggio.
  3. La tua personalità e sentimenti sono variabili a seconda della persona con la quale sei. Non riesci a sentire un forte senso di chi sei.
  4. È molto difficile creare e mantenere relazioni stabili.
  5. Prendi decisioni impulsivamente o metti in atto comportamenti che potrebbero danneggiarti, incluso ma non limitato a binge eating, bere, uso di droghe o di guida pericolosa.
  6. Hai pensieri suicidi, o simili che coinvolgono comportamenti autolesivi.
  7. Il vuoto e la solitudine sono sentimenti comuni.
  8. Sei facile all’ira e quando capita, hai difficoltà a contenerla e controllarla.
  9. Quando sei è stressato, ti capita di provare:
  • Paranoia
  • Esperienze psicotiche, come vedere o sentire cose che gli altri non vedono o sentono
  • Sentirti intorpidito, staccato da te stesso e non ricordare le cose dopo che sono accadute

Se hai cinque o più di questi sintomi puoi già pensare a richiedere una diagnosi, che ti permetterebbe di lavorare per renderti le cose più facili per tutta la vita. La gravità della malattia è molto variabile e ci sono diversi estremi del disturbo per i quali è comunque possibile ricevere aiuto.

Il trattamento di questo disturbo avviene in diversi modi, alcuni di questi sono la DBT – Terapia Dialettico Comportamentale della dott.ssa Linehan, la MBT – Terapia Basata sulla Mentalizzazione del dott. Fonagy, il GET – Gruppi Esperienziali Terapeutici del dott. Visintini e le comunità terapeutiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *